In arrivo un ecobonus per le imprese per la sostituzione dei mezzi diesel più inquinanti - Comune di Lugo

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home - Archivio News - In arrivo un ecobonus per le imprese per la sostituzione dei mezzi diesel più inquinanti  

In arrivo un ecobonus per le imprese per la sostituzione dei mezzi diesel più inquinanti

Anche Lugo è tra i Comuni che potranno usufruire dell’eco-bonus per l’acquisto di nuovi veicoli commerciali leggeri per il trasporto merci fino a 3,5 tonnellate da parte delle imprese.

 

Gli incentivi, con obbligo di rottamazione , potranno riguardare la sostituzione di veicoli commerciali inquinanti “di categoria N1” ad alimentazione diesel fino all’euro 3 con mezzi a minore impatto ambientale euro 6 ad alimentazione mista benzina-gpl, benzina-metano, benzina-elettrico ed elettrici. In particolare, ciascuna azienda potrà ricevere un contributo, in conto capitale, pari a 2.500 euro per la sostituzione di un solo veicolo . È quindi prevista la concessione di un unico contributo per ogni richiedente.

 

I fondi sono stanziati dalla Regione Emilia-Romagna e ammontano a 2 milioni di euro. Possono accedervi le imprese con sede legale od operativa nel territorio comunale o, in alternativa, con sede in Emilia-Romagna e pass di accesso alle zone a traffico limitato in uno dei 30 Comuni presenti in regione con più di 30mila abitanti. L’aiuto è concesso ai sensi del regime de minimis  previsto dalle norme Ue sugli aiuti pubblici alle imprese (regolamento 1407/2013), cioè può essere dato a una singola azienda entro un tetto di 200mila euro nel triennio.

 

La città di Lugo ricade negli eco-bonus in quanto è uno dei 30 Comuni regionali soggetti alle limitazioni della circolazione previste dal Piano per la qualità dell’aria (Pair 2020).

 

“Le emissioni dai mezzi leggeri alimentati a diesel sono una delle principali cause della produzione di polveri sottili - ha ricordato l’assessore all’Ambiente e alla Viabilità Fabrizio Casamento  -: per questo la Regione ha lanciato una misura concreta per migliorare la qualità dell’aria. Si tratta, come anche le limitazioni al traffico, di una delle oltre 90 azioni che il piano aria regionale prevede di mettere in campo entro il 2020 per dimezzare la concentrazione di pm10 e far scendere dal 64% all’1% la popolazione esposta a più di 35 superamenti l’anno”.

 

Le domande dovranno essere presentate online sulla pagina web http://ambiente.regione.emilia-romagna.it  entro le 12 del 21 aprile 2017 . Per accedere alla piattaforma informatica occorre disporre di un account “Federa”, che può essere richiesto collegandosi all’indirizzo https://federa.lepida.it .

 

La graduatoria delle richieste sarà redatta sulla base dell’ordine cronologico di arrivo delle domande, con priorità per le micro (fino a 10 dipendenti) o piccole imprese (fino a 50 dipendenti), comprese quelle artigiane . Le aziende in posizione utile avranno poi tempo fino al 20 giugno 2017 per comunicare l’ordine di acquisto del nuovo veicolo.

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse