“Concerti in Villa...e non solo” una ricca estate voltanese - Comune di Lugo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Città e territorio - Eventi e Manife... - Calendario Eventi - “Concerti in Villa...e non solo” una ricca estate voltanese  

“Concerti in Villa...e non solo” una ricca estate voltanese

Estate-Voltanese

Da venerdì 5 luglio musica e arte saranno protagoniste a Voltana di Lugo. Oltre alla rassegna musicale “Concerti in villa”, in programma per tre serate nella suggestiva cornice di Villa Cacciaguerra Ortolani (piazza Unità 13), l'estate voltanese si arricchisce di altri due concerti che si svolgeranno nel magico scenario del Santuario della Beata Vergine dell’Arginino (via Comunetta 7).

 

Tra gli eventi ospitati in Villa Ortolani, il 5 luglio  la rassegna inizia con il concerto del Quartetto K , composto da Stefano Martini, al violino, Matteo Salerno al flauto, Egidio Collini alla chitarra e Fabio Gaddoni al contrabbasso. Da quasi due decenni il Quartetto K interpreta e rielabora con uno stile personale e accurato le più belle melodie provenienti dall’area mittel-europea, russa e balcanica, un bacino inesauribile di musiche di rara bellezza che da sempre ha ispirato i più grandi compositori di ogni epoca. Il gruppo effettua costantemente un lavoro di ricerca e riscoperta di musiche dimenticate e poco conosciute tratte sia dal repertorio classico che da quello tradizionale che ripropone in pubblico con diversi progetti dedicati a repertori specifici. Tra questi i più amati sono quelli dedicati alla musica magiara e all’area ungherese, programmi dedicati alla Russia e alla musica klezmer oltre a progetti con autori classici come Shostakovik, Lehar e Shnikte. Diverse le collaborazioni con attori e registri tra cui recentemente l’esibizione per il Festival Pergolesi Spontini dedicato ai Falsi d’Autore per la regia di Giovanni Sinopoli con Marco Celli ed Edoardo Coen. Da segnalare anche la collaborazione con Gene Gnocchi. Venerdì 12 luglio  spazio al concerto “Ad ali spiegate”  con Anna Forlivesi (voce, arpa celtica, chitarra) e Daniele Torri (voce, flauti, sax, chitarra). La musica ha grandi ali sottili, leggere, veloci e invisibili. Puoi sentire ora la voce del vento e del mare, ora il calore del sole di terre lontane...dal Brasile all'Irlanda, sorvolando oceani e isole passeggere. Chiusura con il botto, martedì 30 luglio , con Andrea Mingardi , che presenta il suo libro Professione cantante (Pendragon, 2018) raccontando dagli esordi fino ai giorni nostri, i Festival di Sanremo, le grandi collaborazioni e le migliaia di concerti. Maurizio Tirelli sarà al pianoforte e tastiere. La direzione artistica è di Michele Fenati.
L'inizio degli spettacoli è alle  21 .
Al termine della serata, degustazione di prodotti del territorio.

 

Al termine dei tre concerti, presso le Scuderie di Villa Ortolani  sarà possibile visitare una mostra totalmente dedicata a Luigi Soldati .
L’allestimento, a cura dell’associazione Storia e Memoria della Bassa Romagna e della Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo, raccoglie suoi manufatti artistici, foto inedite, oggetti personali e manoscritti presso la sala mostre situata a piano terra; al primo piano, nella sala conferenze, sarà invece possibile visionare il filmato “Gigi Soldati: l’uomo, il fabbro, il poeta”. Figura poliedrica (fabbro, politico, poeta) e importante personaggio della comunità voltanese, Soldati è noto in particolare per “La Cumégia”, traduzione integrale della Divina Commedia di Dante Alighieri in dialetto romagnolo, uscita postuma nel 1982, curata e introdotta dallo studioso Giuseppe Bellosi, con la presentazione del linguista Tullio De Mauro.

Attraverso questo evento si intende sensibilizzare non solo la comunità di Voltana, ma anche quella della Bassa Romagna tutta per dare avvio al progetto del restauro della sua fucina, con l’obiettivo di trasformarla in un vero e proprio museo aperto al pubblico

 

Due appuntamenti saranno invece ospitati dal Santuario della Beata Vergine dell’Arginino.  Nell’ambito della rassegna Lugo Music Festival , sabato 20 luglio  è in programma alle 6 il concerto all’alba con le “Quattro stagioni” di Antonio Vivaldi, suonate dalla Lmf String Orchestra. Durante l’iniziativa sarà possibile fare colazione nel parco di Catia e Giulio con il contributo della “Pasticceria del corso”. Infine, giovedì 25 luglio  alle 21 torna la musica con “Racconti di cornamuse. Antichi suoni nell’aria”, nell’ambito della rassegna “I Luoghi dello Spirito e del Tempo” . Si esibiranno Fabio Rinaudo (Musette del Morvan 18 e 16 pollici, Irish Uilleann pipes, Scottish small pipes, Sordellina), Claudio De Angeli (chitarra), Luca Rapazzini (violino).

 

L’Estate voltanese è arricchita da due mostre.  L’esposizione “Habitat”  di Liliana Santandrea  inaugura a Villa Ortolani venerdì 5 luglio alle 20. La presentazione della mostra è a cura del professor Enzo dall’Ara. La mostra sarà aperta dal lunedì al sabato fino a martedì 30 luglio dalle 10.30 alle 12 e nelle serate dei concerti. Non solo, la mostra sarà visitabile anche sabato 20 e giovedì 25 luglio al Santuario dell’Arginino in occasione dei concerti. Inaugurano alle Scuderie venerdì 5 luglio, dopo il concerto, le opere di Luigi Soldati  (detto Gigì d’Tambur), visitabili tutti i giovedì dalle 15.30 alle 18 per tutto il mese di luglio e durante le serate dei concerti.

 

L’ingresso agli spettacoli è a offerta libera ; al termine della serata, degustazione di prodotti del territorio.
La direzione artistica è di Michele Fenati. I concerti si svolgeranno anche in caso di maltempo.
Per ulteriori informazioni , contattare il numero 0545 72885.

 

L’Estate voltanese è organizzata dalla Consulta di Voltana, Chiesanuova, Ciribella, con il contributo e il patrocinio del Comune di Lugo, in collaborazione con la Fondazione Cassa di risparmio e Banca del monte di Lugo, il centro sociale Ca' vecchia e con il patrocinio del Comune di Lugo.

 

Ad Ali spiegate (7.521kB - PDF)
 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse