Intitolato ad Andrea Golfera il parco di via Sammartina - Comune di Lugo

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home - Comune - Comunicazione e... - Comunicati stampa - Anno 2012 - Maggio - Intitolato ad Andrea Golfera il parco di via Sammartina  

Intitolato ad Andrea Golfera il parco di via Sammartina

Parco-Andrea-Golfera

Si è svolta nel pomeriggio odierno la cerimonia di intitolazione al lughese Andrea Golfera, pilota aeronautico e istruttore per la Protezione Civile nazionale scomparso nel 2007, del parco pubblico realizzato dal Consorzio di Bonifica della Romagna Occidentale e dal Comune di Lugo nell’area della cassa di laminazione delle piene del canale “Brignani Vivo”, in via Sammartina.

Hanno preso parte alla cerimonia, alla presenza della moglie Barbara e del figlio di Andrea Golfera, Gianni: per il Consorzio di Bonifica il presidente Alberto Asioli, il direttore generale Giovanni Costa e il direttore tecnico Elvio Cangini; il sindaco di Lugo Raffaele Cortesi; il prefetto Bruno Corda; il direttore dell'Agenzia della Protezione Civile dell'Emilia-Romagna Demetrio Egidi; il direttore generale dell'Anbi (Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni) Anna Maria Martuccelli; l'ingegnere Alberto Dacome, redattore dello studio idraulico dell'opera.  

Prima della cerimonia, i tecnici del Consorzio hanno accompagnato gli alunni delle scuole primarie in una visita guidata al parco e alla cassa di laminazione, realizzata per proteggere la zona sud-ovest dell’abitato di Lugo da rischi idraulici.

L'iniziativa si è svolta nell'ambito della Settimana della Bonifica e dell'Irrigazione, i cui appuntamenti proseguiranno fino a domenica 20 maggio.

Nato il 15 dicembre 1956 a Lugo, Andrea Golfera ha coltivato fin da bambino la passione per il volo, trasmessagli dal padre Bartolomeo, già pilota militare durante la seconda guerra mondiale e successivamente istruttore dell’Aeroclub di Lugo, presso il quale Andrea ha avuto la sua prima formazione come aviatore. Terminati gli studi liceali, dopo un ulteriore periodo di specializzazione, la vocazione giovanile si è trasformata in professione, quella di pilota aeronautico. Il mestiere, perfezionato in lunghi anni di carriera con migliaia di ore di volo all’attivo, lo ha portato in giro per l’Italia e in molti paesi esteri. Negli ultimi anni di attività lavorativa, Golfera ha prestato servizio come pilota e istruttore per la Protezione Civile nazionale, al comando prevalentemente di velivoli Canadair. A lui si deve anche il collaudo dell’idrovolante di fabbricazione russa Irkut Be 200. Il 23 luglio 2007 il suo intenso percorso di vita si è interrotto mentre stava pilotando un Canadair precipitato durante un’operazione di spegnimento di un vasto incendio divampato nelle montagne dell’Abruzzo, ad Acciano (AQ). Per un fatale incidente, provocato anche da condizioni climatiche estremamente avverse, Golfera non è riuscito a far ritorno all’aeroporto di Pescara da cui era decollato.

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse