Nel 2014 torna il Giro d'Italia - Comune di Lugo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Comune - Comunicazione e... - Comunicati stampa - Anno 2013 - Ottobre - Nel 2014 torna il Giro d'Italia  

Nel 2014 torna il Giro d'Italia

Giancarlo-Ferretti-Sindaco-Raffaele-Cortesi

Passerà da Lugo di Romagna la novantasettesima edizione del Giro d’Italia. L’annuncio è stato ufficializzato oggi, lunedì 7 ottobre, in occasione della presentazione ufficiale della prossima “Corsa Rosa”. Nello specifico, Lugo sarà sede di partenza della nona tappa, che si correrà domenica 18 maggio . La città torna a ospitare il Giro a cento anni di distanza da quando, il 5 giugno 1914, fu la prima città romagnola sede di un arrivo di tappa.

 

All’epoca i ciclisti furono impegnati nei 429 chilometri della lunghissima L’Aquila-Lugo, la seconda tappa più lunga di sempre nella storia del Giro. Il primo ad arrivare a Lugo fu il milanese Pierino Albini, in 17 ore e 48 minuti. A cento anni da quell’impresa, Lugo non sarà più arrivo, ma partenza, per una tappa di 174 chilometri con destinazione Pian del Falco, a Sestola, nel modenese. La tappa toccherà anche Cotignola, primo paese a essere attraversato dai ciclisti dopo la partenza.

 

La Corsa Rosa sarà in Romagna anche il 17 maggio: il Giro pianterà il traguardo a Montecopiolo, piccolo comune del Montefeltro passato alla provincia di Rimini con referendum nel 2007, dopo essere partito da Foligno. Una meta non casuale, voluta per celebrare il decimo anniversario della scomparsa di Marco Pantani, deceduto il 14 febbraio 2004. A Montecopiolo si trova uno degli allenamenti preferiti del Pirata, ovvero il Cippo di Carpegna.

 

Località e percorsi del Giro d’Italia 2014 sono stati presentati oggi alle 15 nella Sala Carroponte del Palazzo del Ghiaccio, in via dei Piranesi 10 a Milano, durante la conferenza indetta da Rcs Sport - La Gazzetta dello Sport, che come sempre organizza il Giro.

 

La partenza scatterà in Irlanda del Nord a Belfast il 9 maggio, mentre l’arrivo sarà il primo giugno in piazza dell’Unità d’Italia a Trieste, dopo 21 tappe, nel sessantesimo anniversario dell’annessione del capoluogo all’Italia.

 

Il Comitato Tappa per la città di Lugo è composto dal sindaco Raffaele Cortesi e dai lughesi Giancarlo Ferretti, dirigente sportivo ed ex ciclista su strada, e Cristian Zanzi, arbitro di calcio. La delegazione, che ha presenziato alla conferenza odierna, ha ricevuto il materiale tecnico, la bozza di convenzione e la brochure con tutte le informazioni concernenti il prossimo Giro d’Italia.

 

Ecco il primo commento del sindaco Cortesi al momento dell’ufficializzazione della tappa lughese: “Nel 2009 avevamo dichiarato la nostra intenzione di voler riportare a Lugo il Giro per celebrare il centenario della prima tappa in terra di Romagna. Oggi questa scommessa è stata vinta. E’ un grande evento sportivo che darà soddisfazione e renderà felici tutti gli appassionati; inoltre, favorirà la promozione e lo sviluppo sostenibile del nostro territorio, che già vanta un’alta qualità ciclabile. Nei prossimi mesi ci sarà il tempo di preparare il percorso di avvicinamento alla nona tappa del Giro, e siamo sicuri di poter contare sul sostegno e il contributo degli appassionati e dei cittadini, per definire al meglio l’accoglienza della nostra città. Ringrazio gli sponsor che ci hanno consentito di raggiungere questo risultato e Giancarlo Ferretti, il cui contributo è stato indispensabile”.

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse