Novità dalle recenti campagne di scavo nell'area archeologica di Classe - Comune di Lugo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Comune - Comunicazione e... - Comunicati stampa - Anno 2011 - Agosto 2011 - Novità dalle recenti campagne di scavo nell'area archeologica di Classe  

Novità dalle recenti campagne di scavo nell'area archeologica di Classe

Venerdì 2 settembre 2011, alle ore 16
presso Hotel Romea, Sala Mosaico, Via Romea Sud n. 1 a Ravenna
Novità dalle recenti campagne di scavo nell'area archeologica di Classe
conferenza riservata a giornalisti e soci di ARGA e UNAGA
nell'ambito della "Due giorni di Romagna", carovana giornalistica tra storia, archeologia, cultura, ambiente e natura, dal 2 al 3 settembre 2011.
La carovana farà tappa anche a Lugo per visitare la Rocca, il Pavaglione il Museo Baracca e il Parco del Loto

Torna per il 18° anno consecutivo, con nuovi e interessanti itinerari, la carovana giornalistica “Due giorni di Romagna“, promossa da Arga e Unaga, le associazioni interregionali di giornalisti che si occupano di Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Energie rinnovabili del Territorio, Caccia, Pesca, Boschi e Foreste dell'Emilia-Romagna, Marche, Toscana, Umbria e Repubblica di San Marino.
Per due giorni, da venerdì 2 a sabato 3 settembre, una quarantina di giornalisti  provenienti da varie parti d'Italia  "batteranno" il territorio romagnolo seguendo un fitto programma di storia, archeologia, cultura, ambiente e natura.
L'apertura del percorso "Ravenna tra archeologia e ambiente" è affidata a una "conversazione" sui progetti relativi a Classe, tenuta dall'archeologa Chiara Guarnieri. Dopo aver portato i saluti del Soprintendente Filippo Maria Gambari, la direttrice dell'impianto portuale tardo romano e bizantino ubicato alle porte di Ravenna racconterà l'affascinante storia di questo antico sito, illustrando "in anteprima" le campagne di scavo che la Soprintendenza si appresta a realizzare e le relative aspettative.
Dopo la conferenza, la carovana di auto partirà per la Pineta di Classe, raggiungendo la Ca’ Acquara, casa di guardia, base logistica della Commissione Ambito Territoriale Caccia Ravenna - 2, già base della brigata partigiana che, insieme alla Popsky Private Army, occupò la basilica di Classe per evitare che i tedeschi facessero saltare il Campanile.
La due giorni proseguirà il giorno seguente sui temi di "Lugo, cuore della Romagna Estense" e "Alfonsine tra storia, natura e solidarietà". In mattinata la carovana raggiungerà Lugo dove è in programma una visita alla Rocca Estense (con le antiche Pescherie, la corte interna e lo splendido Giardino Pensile), al Pavaglione (quadriportico settecentesco per il mercato del baco da seta), al Teatro Rossini (il più antico in attività dell’ Emilia Romagna)  e alla piazza Trisi, con il complesso del Carmine. Seguirà una visita al Museo Baracca dov'è allestita la mostra “L’ altra metà del cielo: l’ epopea delle donne volanti”.

Credo sia un momento importante per la nostra città- ha commentato il sindaco di Lugo Raffaele Cortesi- e mi ha fatto molto piacere l’interessamento dimostrato dai giornalisti di Arga e Unaga per Lugo e le sue bellezze artistiche. Il loro interesse, oltre che a farmi immenso piacere, contribuirà certamente a promuovere la nostra città anche al di fuori del territorio”.
Nel pomeriggio la carovana partirà in direzione Nord per raggiungere lo stupendo Parco del Loto, con fiori di loto, ninfee e un’avifauna endemica con uccelli tipici delle zone umide. A seguire, i giornalisti partiranno per Alfonsine, moderno polo agricolo nonché cittadina impegnata nella difesa dell’ambiente, della storia e delle tradizioni: qui faranno visita al Museo della Battaglia del Senio (attacco finale alla Linea Gotica del 10 aprile 1945 ), a Casa Monti (casa natale di Vincenzo Monti, oggi anche Centro di Educazione Ambientale) e alla Festa del Passetto dov'è allestita la mostra di piante grasse “L’ insolito quotidiano”. La "Due giorni di Romagna 2011" si chiuderà con il rientro alle Pescherie della Rocca di  Lugo per presenziare all’inaugurazione della mostra “Fiori nel deserto” dell’artista Velda Ponti, figura di spicco dell'arte romagnola.

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse