Non esistono trattamenti privilegiati tra una scuola e un’altra - Comune di Lugo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Comune - Comunicazione e... - Comunicati stampa - Anno 2012 - Marzo - Non esistono trattamenti privilegiati tra una scuola e un’altra  

Non esistono trattamenti privilegiati tra una scuola e un’altra

L’assessore Patrizia Randi in una nota stampa replica a quanto apparso sulla stampa locale e spiega alle forze politiche presenti in Consiglio Comunale a Lugo, come sono state erogate le risorse e con quali criteri.

Massima trasparenza e informazione sono i due postulati dell’assessore alla scuola.

Assessore-Randi-Patrizia

L’assessore alla scuola Patrizia Randi ha informato le forze politiche del Consiglio Comunale riguardo notizie imprecise apparse sui giornali. Si riferisce a quanto apparso sulla stampa locale nel momento in cui si fa riferimento a una presunta differenza di trattamento economico fra i due istituti comprensivi lughesi da parte del Comune. Il fatto che ad alcune scuole siano stati riconosciuti finanziamenti per acquistare attrezzature e realizzare spazi per iniziative didattiche, mentre per altre sia messa in secondo piano la possibilità di godere di strumenti e spazi decorosi. “Non è in alcun modo veritiero- fa presente l’assessore- che il Comune abbia corrisposto finanziamenti differenziati agli Istituti Lugo1 e Lugo2. In questo anno scolastico, sono state erogate risorse che elenco nel dettaglio: 22.085,47 euro per Istituto Baracca e 23.159,51 euro per Istituto Gherardi, con una differenza di 1.074,04 euro a vantaggio della Gherardi”. La differenza non è arbitraria ma determinata da calcoli sulla base delle diverse voci di spesa, per esempio il contributo per le visite didattiche e l’utilizzo di automezzi speciali di trasporto per i diversamente abili è maggiore per la Gherardi, così come il contributo per le spese d’ufficio e le risorse a sostegno dell’autonomia delle istituzioni scolastiche e della qualificazione dell’offerta formativa. Per entrambi gli istituti c’è stato un aumento di trasferimenti risorse da parte del Comune. “Ogni accordo siglato con le scuole-prosegue la Randi- viene sempre fatto alla presenza congiunta dei due Dirigenti che sono a conoscenza delle cifre erogate non solo alla loro scuola, ma anche alle altre, secondo un principio di completa trasparenza e condivisione delle scelte. Quando si parla riferisce di lavagne interattive multimediali, è sotto gli occhi di tutti che i finanziamenti sono arrivati alle scuole dal Ministero e che gli acquisti di dotazioni specifiche sono il frutto di libere scelte di investimento delle proprie risorse”. A proposito di “realizzazione di spazi” va ricordato che gli unici che sono stati realizzati con ristrutturazioni e ampliamenti negli ultimi anni, riguardano proprio l’istituto comprensivo Lugo 2 ( Il plesso di Voltana e la scuola Garibaldi con l’ampliamento, i nuovi bagni e la mensa). Per quanto riguarda la cosiddetta “politica del silenzio” nei confronti dei genitori della Garibaldi, faccio presente che sussistono contatti continui per quanto riguarda la promozione, la didattica, le iniziative all’interno della scuola, i trasporti , la mensa, tenendo aperto il confronto. Preciso che alcune modalità comunicative e richieste istituzionali devono giocoforza passare attraverso la dirigenza scolastica e gli uffici preposti . Sottolineo inoltre che gli incontri con i genitori della scuola Garibaldi sono stati numerosi e l’ultimo che abbiamo fatto alla presenza della Dirigente scolastica di recente, era già stato fissato da tempo”.

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse