Inaugurazione nuova sede Confesercenti - Comune di Lugo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Comune - Comunicazione e... - Comunicati stampa - Anno 2015 - Aprile 2015 - Inaugurazione nuova sede Confesercenti  

Inaugurazione nuova sede Confesercenti

taglio-del-nastro

 

Sabato 11 aprile alle 10,30 a Lugo si è svolta la cerimonia di inaugurazione della nuova sede della Confartigianato posta in piazza XIII giugno a Lugo.

 

Alla inaugurazione erano presenti il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti, SE Monsignor Tommaso Ghirelli, l’Onorevole Alberto Pagani, il vice presidente della Provincia Paolo Valenti, il presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Luca Piovaccari, il sindaco di Lugo Davide Ranalli, i consiglieri regionali Mirco Bagnari e Gianni Bessi, i sindaci e assessori dei Comuni della Bassa Romagna, i rappresentanti delle forze economiche, associative, sindacali, politiche e religiose locali e provinciali e i rappresentati delle Forze dell’Ordine della Provincia di Ravenna.

 

La Confesercenti di Lugo potrà ora contare su un edificio moderno, funzionale di quasi mille metri quadri, con 3 sale attrezzate per la formazione e 25 uffici. L’associazione occupa 30 persone e svolge servizi paghe, consulenza e assistenza fiscale, patronato, servizi amministrativi e centro di assistenza tecnica, al credito e numerosi altri servizi.

 

“Stiamo costruendo un pezzo dell'Italia – ha dichiarato il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti -

Organizzazioni come la Confesercenti che si prendono un rischio dimostrano di credere nel futuro. Una crisi che ha vuotato i palazzi e le nostre imprese. Solo nel 2013 abbiamo perso 200mila posti di lavoro ma ora abbiamo ripreso a camminare. Questo Governo intende prendersi la responsabilità di fare le cose, perché un paese che lascia che le cose accadono non che può che lasciare un conto da pagare alle future generazioni”.

 

Il Ministro ha anche rassicurato i commercianti che il governo non attuerà aumenti IVA.

 

Dopo l’inaugurazione il Ministro è intervenuto al convegno “Investire nell’economia della speranza”, organizzato da Lugo Next Lab, dalla Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo e StarsUp. Il convegno ha avuto luogo presso il teatro San Rocco di Lugo ed ha posto a confronto le esperienze e i progetti più promettenti per aggregare risorse, competenze e creatività per fare impresa sociale economicamente sostenibile, capace di utilizzare al meglio le tecnologie sempre più accessibili e di coinvolgere i cittadini e utenti nella gestione delle strutture e dei progetti.

 

Dobbiamo ricostruire una cultura della speranza – ha dichiarato il Sindaco Ranalli intervenendo al convegno - Serve una approfondito e costruttivo dibattito su questi importanti temi. Proprio perché le risorse vengono meno abbiamo la necessità di un nuovo modello sociale: più sobrio solidale e sostenibile. È evidente che serve uno scatto in avanti, una diversa e innovativa capacità di comprendere la complessità e l’ampiezza dei problemi attuali.

In questo senso – ha concluso Ranalli - Non possiamo più limitarci alla protesta o alla proposta incompleta. Occorre uno sforzo congiunto e probabilmente urge anche un modo nuovo di approcciarsi all’impresa sociale”.

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse