Incontro con le Autorità per gli auguri natalizi - Comune di Lugo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Comune - Comunicazione e... - Comunicati stampa - Anno 2015 - Dicembre 2015 - Incontro con le Autorità per gli auguri natalizi  

Incontro con le Autorità per gli auguri natalizi

Festa-degli-auguri-Unuci-20-dicembre-2015

 

Domenica 20 dicembre nella sala conferenze dell’hotel Ala d’oro l’UNUCI - Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia - Sezione di Lugo, presieduta da Renzo Preda, ha organizzato il consueto incontro natalizio con le autorità per lo scambio di auguri.

 

Erano presenti il sindaco di Lugo Davide Ranalli, il vice prefetto vicario di Ravenna Antonio Giannelli, il comandante militare Esercito Emilia Romagna generale di brigata Cesare Alimenti, il comandante della 1^ brigata aerea operazioni speciali di Cervia, generale di brigata Francesco Saverio Agresti, i comandanti provinciali dei Carabinieri, colonnello Massimo Cagnazzo e del Corpo Forestale dello Stato, colonnello Giovanni Naccarato, il colonnello pilota Giuseppe Massimetti, comandante del 15° stormo di Cervia, il tenente colonnello Roberto Gennarelli, vice comandante del poligono addestramento di Foce Reno (RA), il comandante della Polizia Municipale della Bassa Romagna, commissario superiore Paola Neri, il comandante della compagnia dei Carabinieri di Lugo, capitano Giuseppe Talamo, il capo ufficio reclutamento del comando militare regionale, colonnello Marco Buscaroli, il direttore di Perseo News, sito di cultura della Difesa, generale Carmelo Abisso.

 

Quella di Lugo è una sezione dell’UNUCI sempre più vitale, sostenuta dall'appoggio di oltre 200 soci, che tra le tante attività svolte in favore della comunità si distingue per l'impegno dedicato al Tricolore e ai valori che simboleggia, dalla Giornata che nel 2016 sarà celebrata il 5 marzo presso il Teatro Rossini di Lugo, alla donazione della bandiera nazionale ed europea nelle singole scuole non solo lughesi.

 

“Siamo i primi in Italia nel rapporto tra il numero di abitanti e i tesserati - ha sottolineato Renzo Preda - e l'impegno profuso di concerto con l'Amministrazione rende Lugo la seconda città del Tricolore, protagonista del Comitato Primo Tricolore, rappresentato, oltre che da Lugo e Reggio Emilia, da Bologna, Modena e Ferrara”.

 

“Volendo fare un bilancio, partiamo da quella che è stata e sarà la giornata del Tricolore: un impegno che ci viene riconosciuto anche dalla città che più di ogni altra celebra questo vessillo, ovvero Reggio Emilia - ha sottolineato il sindaco Davide Ranalli -. Nel 2016 la Giornata del Tricolore sarà celebrata il 5 marzo, al Teatro Rossini, e quest'anno sarà arricchita dalla presenza del sindaco di Reggio Emilia. Oggi non c'è nessuno che possa fare qualcosa da solo, lo dico qui davanti ai rappresentati delle Forze dell'ordine: dobbiamo essere capaci di fare squadra, riconoscendo i meriti di tutti”

“Sono, per questo, profondamente grato all'Unuci per i servizi e il ruolo che svolge per la comunità - ha concluso il sindaco Ranalli -. La donazione del Tricolore alle scuole del territorio è un esempio di come questa associazione riesca, attraverso un gesto in apparenza simbolico, a prendersi cura delle generazioni future. I tre colori della bandiera italiana simboleggiano i più alti valori su cui è stata edificata l'Unità d'Italia: libertà, uguaglianza e fraternità”.

 

“Nonostante sia in provincia di Ravenna da meno di un anno, riconosco in questo territorio la capacità di fare squadra - ha dichiarato il vice prefetto vicario Antonio Giannelli -. Lasciando da parte ogni riserva, l'impegno a favore della sicurezza deve essere sempre più un obiettivo comune, certamente delle Forze dell'ordine, ma anche di tutti i cittadini, immaginando così un patto sulla sicurezza ampiamente condiviso”.

 

Una ulteriore testimonianza dell'impegno a favore dei valori del Tricolore è venuta dal comandante militare Esercito Emilia Romagna, il generale di Brigata Cesare Alimenti garantendo il massimo supporto del comando militare alla sezione Unuci e a Lugo per la sua meritoria opera.

 

“Il ruolo di interconnessione tra le associazioni e le Forze armate è importante soprattutto in momenti storici come questo - ha sottolineato il generale di brigata Francesco Saverio Agresti -. L'Unuci può certamente dirsi un’eccellenza in quest'opera di diffusione dei valori che sono la nostra ricchezza più grande e che non devono mai perdere vigore”.

 

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse