Salva la sede lughese del Giudice di Pace - Comune di Lugo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Comune - Comunicazione e... - Comunicati stampa - Anno 2015 - Gennaio 2015 - Salva la sede lughese del Giudice di Pace  

Salva la sede lughese del Giudice di Pace

Sindaco-Davide-Ranalli-e-Giudice-di-Pace-Francesco-Cersosimo-con-dietro-da-sx-Adriano-Pelliconi-Elisa-Vardigli-e-Roberto-Governa

 

È salvo l’ufficio del giudice di pace di Lugo, che manterrà la piena operatività in tutte le sue competenze civili e penali: è questo il risultato ottenuto a conclusione di un lungo, ma proficuo, iter amministrativo che ha consentito la continuità del servizio di giustizia, salvandone le sorti. L’iter è iniziato il 16 dicembre 2014, a seguito dell’entrata in vigore del Decreto ministeriale 10 novembre 2014, con oggetto “Individuazione delle sedi degli uffici del giudice di pace mantenuti ai sensi dell’Art. 3 del Decreto legislativo 7 settembre 2012 n. 156”.

 

L’organico dell’ufficio lughese, come previsto dal Ministero della Giustizia, è composto da tre persone che affiancano i due giudici di pace: l’Avvocato Francesco Cersosimo e l’Avvocato Andrea Ferrerio. Il mantenimento della sede lughese ha comportato una riorganizzazione, suddividendo i dipendenti tra il Comune di Lugo e la Provincia di Ravenna: è dipendente della Provincia il cancelliere dottoressa Elisa Vardigli, mentre fanno capo al Comune l’assistente giudiziario Adriano Pelliconi e l’operatore giudiziario Roberto Governa.

 

“Il giudice di pace è il giudice di prossimità, ed è un elemento importante per la percezione di giustizia per il cittadino - ha commentato il Coordinatore dei giudici di pace di Lugo, Avvocato Francesco Cersosimo -. L’attività svolta permette a molte situazioni di non sfociare in attività più rilevanti. Nel 2014 abbiamo pubblicato 113 sentenze penali e 225 sentenze civili. Il Comune ha agito capendo il valore e l'importanza del giudice di prossimità; il personale si è adoperato per mantenere il servizio senza alcuna interruzione.

 

“Abbiamo sempre sostenuto che salvare il giudice di pace fosse prima di tutto una operazione sociale - ha ricordato il sindaco Davide Ranalli -. Abbiamo pensato a tutte quelle persone che altrimenti non potrebbero accedere alla giustizia. Questa battaglia è una battaglia che Lugo ha combattuto in modo convinto e il risultato ci colma di soddisfazione”.

 

Sono sette i Comuni della Bassa Romagna che usufruiscono del servizio del giudice di pace di Lugo (Bagnara fa capo a Faenza, mentre Alfonsine è sotto Ravenna).

 

Gli uffici del giudice di pace sono aperti dalle 8.30 alle 12.30 dal lunedì al venerdì. Le udienze civili si tengono il giovedì e gli ultimi due venerdì del mese, mentre le udienze penali due martedì al mese nella sede, confermata, di Corso Matteotti n. 52.

 
D.M. 10.11.2014 (5.986kB - PDF)
Dati 2014 (206kB - PDF)
 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse