Gestione del Parco del Loto, interviene l'Assessore Fabrizio Casamento - Comune di Lugo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Comune - Comunicazione e... - Comunicati stampa - Anno 2017 - Febbraio 2017 - Gestione del Parco del Loto, interviene l'Assessore Fabrizio Casamento  

Gestione del Parco del Loto, interviene l'Assessore Fabrizio Casamento

“Le osservazioni apparse recentemente sul parco del Loto sono tardive e poco rispettose del grande lavoro che l’Amministrazione comunale sta facendo per ripristinare il parco”: con queste parole l’assessore comunale al Verde Fabrizio Casamento commenta le recenti critiche avanzate a mezzo stampa in merito alla gestione del parco del Loto di Lugo.

 

“Chiunque frequenti il parco può facilmente accorgersi dei lavori in corso per la sua manutenzione e per ripristinare i danni causati da vandali - prosegue l’assessore -. Il progetto relativo al parco del Loto, che rimane di fatto un parco di riequilibrio ecologico, prevede diversi interventi: primo tra tutti, il completamento dei percorsi pedonali attorno al lago grazie all'acquisizione da parte del Comune di un'area privata, già avvenuta. Il completamento del percorso, oltre a migliorare la fruizione e la visibilità del lago e del loto, garantirà una maggiore sicurezza agli utenti e al parco stesso (vanno ricordati, purtroppo, alcuni episodi vandalici e diversi incendi dolosi, tra i quali quello che ha distrutto la torretta d'avvistamento del valore di 25mila euro); la rimonda del secco e il taglio degli alberi pericolanti sempre ai fini della sicurezza degli utilizzatori del parco; il ripristino delle staccionate vandalizzate, non dimenticate (il Comune ha speso oltre 10mila euro per tali interventi di ripristino pochi anni fa); il diradamento di alcuni cespugli troppo invasivi e tali da rendere pericolo il percorso ciclabile; la sistemazione dei percorsi in cemento lavato ove pericolosi per la presenza di sollevamenti dovuti alle radici; la sistemazione della pavimentazione in porfido sollevata all'esterno del parco in via Brignani; il taglio della canna per permettere il dragaggio e la corretta aerazione del lago a salvaguardia del Loto (nel precedente appalto sono stati inseriti due aeratori aggiuntivi nel lago per problemi di asfissia); il ripristino della rimanente torretta di avvistamento (anch'essa vandalizzata, non dimenticata). Tutti questi interventi sono finalizzati al ripristino degli impianti esistenti e a tutela della sicurezza degli utilizzatori”.

 

“L’Amministrazione comunale ha chiaro come condurre il parco - conclude Casamento -. Ricordiamo che gli sfalci sono stati fatti in questo periodo proprio per non arrecare danno alla fauna, in quanto in questa stagione non vi sono nidi. Una porzione di canneto è stata lasciata proprio per permettere inoltre ai primi nidificatori di trovare riparo, in attesa che ricresca il restante canneto (che, ricordiamo, è stagionale).

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse