“Le Politiche Giovanili hanno conosciuto un'evoluzione straordinaria” - Comune di Lugo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Comune - Comunicazione e... - Comunicati stampa - Anno 2017 - Febbraio 2017 - “Le Politiche Giovanili hanno conosciuto un'evoluzione straordinaria”  

“Le Politiche Giovanili hanno conosciuto un'evoluzione straordinaria”

L’assessora alle Politiche giovanili del Comune di Lugo Anna Giulia Gallegati replica a quanto affermato a mezzo stampa da Davide Aleotti, consigliere comunale della lista “Per la buona politica”, in merito alla presunta “carenza in fatto di politiche giovanili da parte del Comune di Lugo”.

 

“L’esperienza del centro giovani ha dimostrato a suo tempo come fosse una formula poco adeguata alle richieste di aggregazione dei giovani del territorio - ha dichiarato Anna Giulia Gallegati -. Non è stato chiuso solamente per problemi gestionali, come dice Aleotti, ma proprio perché si era dimostrato uno strumento inadatto agli scopi prefissati”.

 

“Le politiche giovanili hanno conosciuto un’evoluzione straordinaria con la nascita dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna - continua l’assessora Gallegati -. Pensiamo a Radio Web Sonora , una realtà che è in grado di aggregare centinaia di giovani a Lugo e negli altri Comuni, insegnando loro il mestiere dello speaker e avvicinandoli al mondo della musica, ma anche alle istituzioni, al volontariato e al loro funzionamento. Il consigliere Aleotti cita inoltre come esempio virtuoso il Fab Lab Maker Station , che ha sì sede a Cotignola, ma nasce per tutti i giovani della Bassa Romagna. Sono moltissimi infatti gli studenti lughesi che vi partecipano e che in questo luogo creano innovazione a disposizione della comunità. Vi sono poi i concerti nelle aziende della rassegna Ingranaggi musicali , le attività della biblioteca comunale (dal gruppo Nati per leggere che aggrega lettori volontari per la promozione della lettura, fino agli ampliamenti d’orario dedicati agli studenti universitari), il progetto ‘Eroi d’impresa’ che avvicina i giovani alle aziende mettendoli in gioco in prima persona, ‘Volontari all’arrembaggio ’ per l’inserimento nell’associazionismo locale. Vi è poi Lugout , una giornata di aggregazione pensata dagli studenti delle scuole superiori di Lugo, volta a valorizzare la creatività dei ragazzi, le attività di carattere artistico, culturale e ricreativo; quest’anno sarà il 21 aprile”.

 

“La città stessa è molto più a misura di giovani oggi che non dieci anni fa - continua l’assessora Gallegati -. Meno di un anno fa abbiamo inaugurato un nuovo skate park , luogo di aggregazione sempre frequentatissimo. Abbiamo creato il Lugo Bus con tratte dedicate proprio ai giovani che dalle frazioni si recano agli impianti sportivi per gli allenamenti. Abbiamo le piazze del centro storico completamente chiuse al traffico, nuove piste ciclabili, persino un nuovo parco (il parco Golfera)”.

 

“Per quanto riguarda la sede di Informagiovani , la questione è già stata affrontata dall’Amministrazione comunale: sarà destinata all’interno della biblioteca Trisi e sarà allestita entro la fine del 2017. Ma c’è di più: vi è anche una sede itinerante dell’Informagiovani, ed è Moving, il camper di Radio Sonora che è stato presentato proprio oggi (21 febbraio) in conferenza stampa al Salone Estense della Rocca di Lugo”.

 

“Le osservazioni di Aleotti si limitano a considerare l’esperienza del centro giovani, per di più senza tutte le problematiche che emersero al tempo, ignorando completamente il contesto complessivo in cui si trovano oggi i nostri ragazzi. Aleotti auspica uno ‘spazio sicuro di socializzazione e apprendimento, di scambio di idee e contaminazione di esperienze, un vivaio dove i più giovani potrebbero alimentare le proprie passioni, da quelle artistiche a quelle legate alle tecnologie emergenti, e allo stesso tempo sviluppare competenze sociali e relazionali indispensabili per chi si affaccia al mondo adulto’, ignorando che questo luogo esiste già, ma non è più chiuso tra quattro mura come era per il centro giovani, bensì diffuso su tutto il territorio”.

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse