I volontari di Sanlorenzando donano attrezzature scolastiche a Pievebovigliana - Comune di Lugo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Comune - Comunicazione e... - Comunicati stampa - Anno 2017 - Gennaio 2017 - I volontari di Sanlorenzando donano attrezzature scolastiche a Pievebovigliana  

I volontari di Sanlorenzando donano attrezzature scolastiche a Pievebovigliana

da-dx-la-responsabile-della-Croce-rossa-Toscana-Matilde-Brignani-il-sindaco-Sandro-Luciani-una-amministratrice-locale-i-volontari-di-Sanlorenzando-e-tre-bambine-della-scuola

Nella giornata di giovedì 26 gennaio, un gruppo di volontari della festa “Sanlorenzando”, che si svolge a San Lorenzo di Lugo nel mese di settembre, e il presidente della circoscrizione Matilde Brignani, si sono recati nel Comune di Pievebovigliana (Macerata) per consegnare alla scuola elementare/media una lavagna Lim, munita di carrello di sostegno, e circa 800 pezzi di materiale scolastico raccolti nella frazione di San Lorenzo.

 

Il comune di Pievebovigliana è uno dei tanti distrutti dal terremoto dell’Italia centrale e colpiti anche dalle grandi nevicate dei giorni scorsi. Come racconta il sindaco Sandro Luciani, è un piccolo comune di 960 abitanti con un centro storico e ben 13 frazioni; in seguito al terremoto di ottobre, il 70-80% delle abitazioni sono diventate inagibili, tra cui la scuola, la caserma, l’asilo e la residenza municipale.

 

"Subito siamo rimasti colpiti dal fatto che a prima vista il paese sembrava intatto, ma quasi completamente disabitato - racconta Matilde Brignani -, non vi erano crolli evidenti, per strada si notavano solo mezzi e personale della Protezione civile, militari del Genio civile, Carabinieri e un nutrito gruppo di volontari della Croce rossa Toscana. Le abitazioni erano in piedi con lesioni più o meno evidenti, ma praticamente tutte inagibili per i grandi danni all’interno. La parte storica è tutta area rossa, quindi inaccessibile".

 

Oltre 600 abitanti sono sfollati sulla costa. La scuola è stata riaperta sotto una tensostruttura e ospita una novantina di bambini tra elementari e medie provenienti anche dai Comuni limitrofi. Il palazzetto, fortunatamente rimasto integro, ospita la scuola materna, la mensa e uno spaccio di prodotti di prima necessità gestito dalla Croce rossa.

 

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse