I controlli sul territorio comunale lughese non rilevano anomalie e proseguiranno nei prossimi giorni; possibilità concreta di aiutare le popolazioni colpite dal sisma accogliendole temporaneamente nelle proprie abitazioni - Comune di Lugo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Comune - Notizie - I controlli sul territorio comunale lughese non rilevano anomalie e proseguiranno nei prossimi giorni; possibilità concreta di aiutare le popolazioni colpite dal sisma accogliendole temporaneamente nelle proprie abitazioni  

I controlli sul territorio comunale lughese non rilevano anomalie e proseguiranno nei prossimi giorni; possibilità concreta di aiutare le popolazioni colpite dal sisma accogliendole temporaneamente nelle proprie abitazioni

Il sindaco di Lugo Raffaele Cortesi , attraverso una nota stampa, rassicura i cittadini lughesi circa i danni delle ultime scosse telluriche che, nella giornata di martedì 29 maggio, hanno colpito anche il territorio comunale. “A Lugo stiamo monitorando tutti gli edifici pubblici - ha puntualizzato il primo cittadino- a partire dalle scuole e, fortunatamente, non sono state riscontrate anomalie .  Questi controlli proseguiranno nelle prossime ore e nei prossimi giorni. Desidero anche esprimere, a titolo personale e dell’intera amministrazione, una notevole soddisfazione per aver appreso che già alcune famiglie hanno accolto, presso le loro abitazioni, persone attualmente senza tetto per via delle forti scosse sismiche avvenute nel Ferrarese, nel Modenese e nel Bolognese. Mi auguro che questo esempio di accoglienza temporanea già verificatasi, possa condurre ad una solidarietà ancora maggiore e venga seguito da altre famiglie o cittadini lughesi.E’ possibile per questo, rivolgersi anche all’Associazione Gemellaggi e Relazioni Internazionali “Adriano Guerrini”, contattando il suo presidente Fabrizio Lolli inviando una mail a info@lugogemellaggi.net  oppure un SMS al numero 345 8943817.
L’Ufficio Sociale  del territorio ha dato disponibilità di posti letto per anziani in una struttura dell’ASP . Nei prossimi giorni verranno promosse altre iniziative di solidarietà da parte di tutta l’Unione dei Comuni. In caso di necessità, invito i cittadini a consultare il Servizio della Protezione Civile della Bassa Romagna  (0545-38470  oppure 800-072525 , o scrivendo una mail al seguente indirizzo di posta elettronica: centraleoperativa@unione.labassaromagna.it ), i vigili del fuoco  o le forze dell’ordine . Le istituzioni sono attivate in maniera cooperante per affrontare i rischi di questa situazione; in ogni caso si invitano i cittadini a dare, nel limite delle loro possibilità, il proprio contributo. Si invita il personale scolastico e tutti i cittadini a seguire le procedure previste in caso di nuovi eventi sismici, a partire dai consigli di auto protezione contenuti nella guida della Protezione Civile Regionale”.

Continua  la raccolta fondi attivata dalla Regione per aiutare le persone delle aree terremotate .
Queste le possibilità di adesione per aiutare concretamente la popolazione colpita gravemente dal sisma.
Per i privati  le possibilità sono le seguenti:

- versamento sul c/c postale  n. 367409 intestato a: Regione Emilia-Romagna - Presidente della Giunta Regionale - Viale Aldo Moro, 52 - 40127 Bologna;

- bonifico bancario  alla Unicredit Banca Spa Agenzia Bologna Indipendenza - Bologna, IBAN coordinate bancarie internazionali: IT – 42 - I - 02008 - 02450 - 000003010203;

- versamento diretto  presso tutte le Agenzie Unicredit Banca Spa sul conto di Tesoreria 1 abbinato al codice filiale 3182.

Per quanto riguarda invece gli Enti pubblici  , è previsto l’accreditamento sulla contabilità speciale n. 30864 accesa presso la Banca d'Italia - Sezione Tesoreria di Bologna.

In tutti i casi (privati ed Enti pubblici) il versamento dovrà essere accompagnato dalla causale: Contributo per il terremoto 2012 in Emilia-Romagna  .

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse